giovedì 17 novembre 2011

Mari e Monti


Si respira aria nuova!!!
Finalmente dopo 17 anni si comincerà a parlare di qualcosa di nuovo, di sviluppo, di crescita, di stabilità, di giustizia (quella vera), di sostegno per le famiglie, per gli anziani!! E' finita l'era Berlusconi, i giorni scorsi abbiamo tutti (o quasi) gioito, si respirava come un'aria di finale della Coppa del Mondo (chi non si ricorda quella notte del 9 Luglio del 2006?!?!), ma quei festeggiamenti, almeno lo sono stati per me, erano solo un momento di inverosimiglianza a cui la realtà si era aggrappata, un momento di liberazione, come un tuffatore che raccoglie l'aria nei polmoni (l'abbiamo fatto per 17 anni) e poi si lancia giù dal trampolino. Ecco, per me sabato e domenica son stati così, ho sentito un peso in meno sulle spalle!!!
Nella mia esperienza sto vivendo e conoscendo lati del mondo che quel tipo di politica stava seriamente uccidendo, in tutto si sentiva un disagio legato all'indifferenza, per non chiamarla strafottenza, alla mancanza di cura per chi di questo Paese è il motore, per chi crea lavoro, per chi forma i giovani, per chi, creando il famoso PIL, cerca di lottare con questo enorme debito pubblico, con questo deficit che ci taglia le gambe. Parlo delle aziende, piccole e medie che sono sul nostro territorio, dall'inizio della crisi ne son fallite migliaia, senza che nessuno abbia detto niente o alzato un dito per promuovere politiche non di salvataggio, ma di sostegno allo sviluppo. Abbiamo un nuovo nemico, il cui nome sa tanto di cattivone della Marvel, lo spread!!!! Tutti quelli che scrivono (giornali, blog...) sembrano dei grandi economisti ormai, ma chi davvero sa cosa sia? Chi davvero conosce la pericolosità che questo differenziale ha intrinseca? Lo Spread vuol dire che il debito pubblico costa sempre di più (Es. io ne compro 1000 e me ne daranno 1070 col 7% di interesse, che moltiplicato per la montagna di debito che oscilla intorno ai 1900 miliardi e facendo una media su tutte le categorie di debito (non badate a questo termine), vuol dire che ci vogliono 70, 80, 90 miliardi in più ogni anno da dare a chi ha comprato titoli italiani) e tutte le risorse tolte per pagare questo debito sono risorse in meno per l'istruzione, la ricerca, gli anziani, gli asili, i mezzi pubblici, le fonti energetiche, e così via...
Perchè nessuno si è mai curato in questi 3 anni di tale pericolosità? Prodi, con Padoa-Schioppa, nel 2008 (a crisi già abbondantemente iniziata che stava trovando il suo exploit nelle aziende e nella società) lasciarono il governo con uno Spread di 37 punti (0,37%).
Ma non mi va ora di continuare tutta l'analisi dei fallimenti di questi anni, sarebbe troppo lunga e troppo ribollita (ce la sta propinando chiunque e ovunque), vorrei, però, dare un mio giudizio sul nuovo governo guidato da Mario Monti. Mi piace!!! Mi piace perchè è fatto da gente competente (all'istruzione un accademico, alla difesa un militare, alla giustizia un magistrato...) e non da gentaglia che è messa lì solo perchè gli è stata promessa una poltrona e tirando a caso (come con i dadi) è riuscita a spuntarne una piuttosto che un'altra!! La competenza è la madre di ogni buona riuscita!!!
E' gente d'esperienza e professionisti d'avanguardia, sono convinto che lavoreranno bene!!! L'unico problema è che abbiamo un parlamento che è rimasto uguale a quello di una settimana fa!!! Purtroppo si dovrà discutere e avere l'appoggio di questa marmaglia di inetti e incompetenti, che stanno già pensando alle prossime elezioni e alla loro squallida e vomitevole campagna elettorale! Quando cambierà tutto questo? Quando potremo eleggere (NOI) persone che, anche di fronte a scelte impopolari, sapranno avere a cuore solo ed esclusivamente l'interesse del Paese? Quando verrà un nuovo De Gasperi, un nuovo Berlinguer, un nuovo Prodi???
Li stiamo aspettando col cuore in mano... Che non sia già a Palazzo Chigi?? Speriamo!!

Ps: prossimo post: lettera di ringraziamento a Silvio Berlusconi!!! Stay tuned!!!
Posta un commento