venerdì 23 novembre 2007

Energia pulita vol.1





Non fate caso al sito della Pecorella, semplicemente ascoltate le parole del premio Nobel Carlo Rubbia... Spendo 2 parole su Rubbia: è un fisico, nobel per la fisica, che sapete dove lavora? in Spagna nel governo di Zapatero... una delle menti più geniali del nostro Paese, fornisce il suo contributo in Spagna e la sta rivoluzionando apportando modifiche al piano energetico degli Iberici... Noi ci teniamo i miserevoli che abbiamo che fanno i piani energetici col carbone (che finirà come il petrolio) e col nucleare pur ignorando il fatto che 30 anni fa gli Italiani hanno votato con un Referendum il loro dissenso a tale tipo di energia... (forse i Referendum hanno una scadenza, xkè dopo 30 anni non dovrebbero più valere? cambia generazione cambia ideologia forse? che logica è? allora domani mi sveglio e dico che chi abortisce o divorzia lo metto sulla sedia elettrica...). Ecco perchè siamo indietro, perchè le menti geniali che abbiamo le facciamo andare via e noi ci teniamo i "riformisti" che si rinnovano col carbone (lo usavano 2 secoli fa immagina che innovativi).
Tornando all'energia; anticipo il fatto che io sono contro: petrolio, nucleare, biomassa e carbone... sono fonti di energie "sporche" ovvero producono rifiuti (il petrolio i famosi PM10, il nucleare le scorie radioattive che non si possono smaltire, solo la natura a distanza di millenni consuma, la biomassa ovvero l'immondezza produce particelle ancora più piccole dei PM10 che fanno venire il cancro all'apparato respiratorio e il carbone idem e anche usando il cosiddetto carbone pulito, ovvero carbone allo stato puro non è rinnovabile e succederebbe come succede ora x il petrolio, ci vogliono milioni di anni x creare un pezzo di carbone puro...)!!!! il giro d'affari che però c'è dietro queste fonti, è talmente grande che anche se tutto il mondo sottoscrivesse di nuovo il programma di Kyoto, o lanciasse campagne per salvare la Terra non servirebbe a impedire a questi vandali subdoli, di continuare a distruggere il pianeta e noi pur di raggiungere i loro scopi economici... cominciamo dal petrolio: il petrolio ormai sta scomparendo, negli anni 70 il probessor Hubbard (o come si scrive) ha fatto uno studio, predicendo che dal 2001 la quantità di petrolio estratta sarà inferiore a quella consumata... Per questo motivo il prezzo del famoso "barile" e dunque della benzina, aumenterà in termini esponenziali (non meravigliamoci dei momentanei 99$ a barile, è solo l'inizio). Per questo io predico di smetterla di acquistare automobili, perchè tanto tra qualche anno, sarà impossibile mantenerle e poi perchè sono così tante che ci stiamo intossicando e autolesionando... Sono stato a Londra 2 mesi fa circa e una delle cose che più mi ha colpito è che non esistono parcheggi in città... nulla.... li hanno tolti così la gente non potendo parcheggiare è costretta ad usare i trasporti pubblici... STRAORDINARIO.... Londra ha 7 milioni e mezzo di abitanti, ma è pulitissima... le macchine a idrogeno sono pulitissime e sono una tecnologia di 20-30 anni fa... la Toyota ha una macchina Hybrida che fino ai 50 va in elettrico e poi carica il banzina, ma per il centro storico va bene, a Roma alcune liunee del bus, sono elettriche, la metro di Londra, è elettrica.... Dannazione tutto dovrebbe essere così, elettrico, pulito, silenzioso, rinnovabile...in Iran l'ENI non impianta più pozzi petroliferi, ma centrali nucleari, ma non per la guerra come scrivono i media servi degli americani, ma per l'energia (fa schifo il nucleare, ma è già qualcosa)... sono tutti interessati ai soldi, non alla salvaguardia della Terra... Bisogna cambiare... l'energia deve essere a portata di tutti, il sole, il vento, l'acqua, sono a portata di tutti... energia democratica ecco.... sono fonti inesauribili (l'acqua magari la si usa con discrezione) e per tutti... anche l'Africa così potrà dire la sua....
Al prossimo post sull'energia
Posta un commento