mercoledì 9 gennaio 2008

Il silenzio degli innocenti



Ho deciso oggi di parlare di un tema molto crudo, ignorato dai Media, che merita davvero un occhio speciale... Prima di tutto, vi propongo questo video, che trovate a questo indirizzo: http://www.peta2.com/takecharge/swf/fur_farm.swf Vi avverto però che E' MOLTO MOLTO TRISTE E IMPRESSIONANTE, IO STESSO NON SONO RIUSCITO A GUARDARLO TUTTO FINO ALLA FINE, PER CUI SE NON VE LA SENTITE NON LO APRITE NEANCHE.
E' un video raccapricciante, ma veritiero, è tutto in presa diretta, mostra come avete visto (o altrimenti ve lo dico io) come vengono trattati e uccisi gli animali che diventeranno una pelliccia... Fino a qualche anno fa, le pellicce erano molto molto di moda, visoni, ermellini, volpi, cincillà, conigli, foche, opossum e così via, non avevano scambo davanti a tale massacro, oggi un pò la moda è passata ma resta comunque un crimine assurdo che è tuttoggi impunibile dalle leggi dell'uomo... Tuttavia questo business del massacro oggi comporta ancora l'uccisione media annua di 15 milioni di esemplari di mammiferi selvaggi e 29 milioni di mammiferi allevati... Un genocidio... La maggior parte degli animali selvatici è ancora oggi catturata con l'uso delle tagliole. Quando la tagliola scatta violentemente sull'arto, l'animale non ha più scampo: o in preda dal terrore ed alla sofferenza lancinante, si strappa l'arto a morsi, e allontanandosi va incontro a morte certa per dissanguamento e per incapacità a rifornirsi di cibo; oppure decide di rimanere intrappolato, ed in tal caso dovrà predisporsi ad una lunga agonia che può solo essere abbreviata dall'arrivo dei cacciatori. La cosa più raccapricciante qual'è? Questi animali, quasi tutti, vengono scuoiati VIVI.... VIVI, RESPIRANTI, SOFFERENTI.... quelli che per loro fortuna vengono uccisi prima, vengono ammazzati per pestaggio, quindi dopo una sofferenza e un'agonia indescrivibile... Ma infondo loro non sono uomini, l'uomo di oggi si occupa di regolare la vita di altri uomini, poi che gli animali vengano trattati così... sono animali infondo, la natura si autoregola, estinata una razza ce ne sono altre, tutto per il semplice desiderio di sfarzo e lusso che ancora la nostra società non ha individuato come macello e bruttura.... Sfoggiare 30 animali addosso (perchè minimo con 30 animali si fa una pelliccia di media grandezza) che hanno sofferto peggio che i dannati dell'inferno, deve essere molto molto trandy e fashon... Io non sono un animalista, non sono un vegetariano e non sono uno fissato di animali e natura, credo che le bestie vadano uccise con ragion di causa, il cibo è l'unica ragione che credo sia tollerabile... Forse qualche decennio o secolo fa era proponibile, uccidere (senza agonia) un animale per coprirsi, non essendoci ancora le fibre sintetiche, ma nel 2008, assistere ancora a questo squallore è a mio giudizio da far accapponare la pelle... Il giro di soldi dietro questo business (che tocca i miliardi di euro) fa si che tutti tacciano, nessuno si occupa del "Silenzio degli innocenti", forse se le foche sapessero scrivere avrebbero "L'eco della foca", ma non ce l'hanno e nessuno dedica mai loro uno sputo di spazio televisivo, una misera striscia di quotidiano... La moratoria sulla pena di morte dell'uomo è stata fatta (grazie a Dio è un passo avanti), ora ci aspettiamo quella contro la pena di morte da pelliccia e non solo, chi ci parla della caccia alle Balene (il Giappone ha ripreso da quest'anno), ai cuccioli di foca, ai delfini..... Mi piacerebbe che l'uomo trovasse un pò di tempo per assicurare a queste povere Creature, che hanno lo stesso nostro diritto di vivere, il loro diritto alla vita.....
Posta un commento