lunedì 17 novembre 2008

Terza, quarta e quinta repubblica


C'era chi 8 mesi fa, parlava di cambiamento radicale della politica italiana, parlava addirittura di Terza Repubblica... Ciò vorrebbe dire che, passando da un'"epoca" storica ad un'altra, avremmo dovuto assistere ad una svolta significativa sul piano istituzionale o per lo meno generazionale! Vi ricordate il passaggio dalla prima alla seconda? Io ero piccolo al tempo, ma se non rcordo male era il '94 e ciò avvenne quando a seguito dell'inchiesta di Tangentopoli, i principali partiti politici si sciolsero (Pci, Dc) e altri si ridussero a un niente (Socialisti, Liberali, Repubblicani...) e di quel parlamento, non rimasero che pochissimi esponenti... Ci fu dunque un cambio generazionale e questo cambio riguardo anche il modo di fare politica, già, perchè giunse l'era della politica degli imprenditori, dei padroni di televisioni e giornali, di banche e case editrici, di chi gestisce gli archivi di stato e di chi possiede squadre di calcio... sono passati 14 anni da quell'evento e nella seconda repubblica, sotto gli incessanti colpi degli interessi di parte (destra soprattutto, ma spesso anche sinistra) l'Italia si è lentamente consumata, logorata... il Bel Paese è stato ridotto a Paese di disoccupati, senza tetto, poveri, ignoranti, presi in giro... Ma anche Ville, Yacht, banche, giri di denaro, trasformismo, compravendita anche dei valori morali delle persone... poi quest'anno ci hanno voluto far credere (ma noi non siamo idioti) che le cose sarebbero cambiate, che sarebbe stato l'avvento della Terza Repubblica... COSA??? dov'è il cambiamento?? Chi sono le persone nuove che stanno dando una svolta alla politica e alla repubblica per chiamarla Terza?? AH.... scusate... è vero... il cambiamento c'è... o meglio, la retrocessione c'e... Già perchè stiamo tornando a quando un uomo voleva comandare da solo e piano piano toglieva potere a chi gli stava intorno, a cominciare dal Parlamento... Quest'uomo oggi è quello che possiede tutto, che sta in un conflitto di interesse mai visto prima nella storia (almeno i sultani orientali governavano su quello che possedevano, non su quello che non possedevano) che manda in giro per le trasmissioni bamboccetti e fantocci come quel coso che vedete nel video con Travaglio, quello che 3 anni fa gli parlava contro insieme a Pannella e la Bonino... Allora mi chiedo come si faccia a parlare di Terza repubblica, quando il gioco è sempre quello che vediamo da 15 anni a questa parte... Ma mettendola così sembra che tutto vada male e che tutto faccia schifo... E invece no... perchè dove qualcosa va male, dietro c'è la voglia di farla andare bene... Ci sono delle persone che si mettono in mostra (Travaglio, Saviano, Rizzo e Stella...) e altri che lo fanno sottovoce (operai, studenti, lavoratori umiliati e in cassa integrazione) perchè credono fortemente che le cose si possano cambiare... Giovedì scorso sono stato alla trasmissione Annozero, ho partecipato come pubblico durante i collegamenti con Torino e ho visto qualcosa che sentivo nell'aria e che ho avuto la possibilità di cogliere con i miei occhi... La gente stufa che vuole il proprio diritto alla vita, la voglia di lottare... mi ha colpito molto una signora che il 23 novembre verrà licenziata dallo stabilimento Lavazza che c'è qui a Torino che non aveva la benchè minima speranza di essere riassunta, che presto sarebbe finita in Cassa integrazione, ma che aveva una voglia di vita pazzesca... Rideva e schezava, parlava con noi studenti della sua situazione, ci invogliava a studiare, a gridare al mondo la nostra rabbia, ci chiedeva di essere l'esatto opposto di questi imbecilli che hanno distrutto il Paese, di dare vita e speranza un domani, quando al loro posto ci saremo noi, a chi verrà dopo di noi e dopo di coloro ai quali la speranza di una vita tranquilla è stata negata... E' una cosa che mi ha lasciato il segno, ogni tanto ci penso, penso a quello che potremmo fare a le pochissime strade che ci sono rimaste da percorrere... Una di queste è quella di parlare, di non stare mai zitti, di non far finta di nulla ma di denunciare sempre tutto e tutti, di gridare al mondo la nostra vergogna, di combattere con ogni mezzo legittimo e onesto, di non sporcarci mai le mani... Siamo giovani, siamo tanti, prima o poi vinceremo noi... Abbiamo aiuti notevoli da parte di chi ci sostiene e che noi dobbiamo sostenere! Quando leggo belle notizie che riguardano ricerca, sviluppo e innovazione degli altri Paesi del mondo, mi si illuminano gli occhi, perchè non penso "eh cavolo loro si e noi no, beati...", ma dico "benissimo, loro ce l'hanno fatta, allora ce la faremo anche noi"!! Non abbiamo niente da invidiare a niente e a nessuno, non abbiamo nulla in meno rispetto agli altri, anzi... abbiamo delle catene in più che li limitano e ci impediscono di progredire... Liberiamoci dalle catene!!!! Fino a 150 anni fa venivamo invasi in continuazione da popolazioni straniere, oggi veniamo invasi da gente "straniera" (nel senso che non ha niente a che fare con noi, non gli extracomunitari), che come quelle popolazioni ci schiavizza e ci blocca... non è cambiato niente, siamo fermi a 150 anni fa... Non sarà ora di prenderci la nostra Libertà????
Mi direte "eh già, belle parole, però come si fa?"... Per prima cosa prendete la vostra televisione e lanciatela dalla finestra!!! Una volta fatto, quando andate dal giornalaio comprate la settimana enigmistica al posto dei quotidiani (li potete leggere su internet quelli, sono quasi gratis (perchè comunque con le nostre tasse i soldi se li prendono lo stesso)), quando poi andate in libreria, sputate sui libri di vespa e di tutti questi servetti del sistema e, infine, compratevi un computer e collegatelo ad internet... Stop!!! Tutto qui... informatevi attraverso la RETE... Non c'è niente di più libero oggi che la rete! In rete non potete scrivere delle cavolate, perchè 30 secondi dopo, sarete sbugiardati da centinaia di eprsone più informate di voi... Non potete scrivere: silvio salva l'alitalia, perchè 10 secondi dopo, 50 persone vi avrannos scritto: IMBECILLE... ecco cosa si può fare! Ci si può scambiare notizie vere e oggettive, ci si può confrontare, si può pensare con la propria testa, si può essere liberi di esprimersi e di essere informati!!!!!!
Se credono davvero che siamo così stupidi da farci prendere per il sedere ancora per molto, si sbagliano... la Terza Repubblica la facciamo noi!!!!!
Posta un commento