martedì 13 novembre 2007

Cos'è lo sport?

Come al solito in Italia i provvedimenti si prendono (o si dovrebbero prendere) solo quando ormai siamo in mano all'anarchia. Mi riferisco ai fatti di domenica 11/11/07 giorno in cui siamo arrivati al punto che la polizia aveva paura dei delinquenti. LA POLIZIA AVEVA PAURA, FUGGIVA, DAVANTI A DELINQUENTI INCAPPUCCIATI, HA LASCIATO LA CITTA' NEL PANICO E DOPO QUALCHE ORA E' INTERVENUTA.
Ora però voglio scindere le due cose perche mi sembra anche giusto dal momento che penso che la colpa sia sia degli uni che degli altri: é mai possibile che un ragazzo che dorme in macchina muoia perchè un poliziotto ha sparato per sedare una pseudorissa tra gli amici ed un altro gruppo di ragazzi? La dinamica descritta dal questore di Arezzo dice che il colpo è stato fortuito e lo voglio ben sperare e credere anche perchè questo signore avrebbe avuto una mira alquanto infallibile e una visione della vicenda alquanto strana visto che il morto dormiva in macchina, comunque... Perchè i poliziotti abbiano tutta questa libertà di sparare come dove e chi vogliono non lo so, si dice per legittima difesa, ma qui non era sotto attacco!! Per "separare" dei ragazzi che si urlano, prescindendo dal fatto che siano tifosi di calcio o politici o religiosi o di qualunque credo fosse la loro lite, c'è bisogno di sparare ad altezza d'uomo per di più mirando contro costoro? se vuoi sparare bvasso c'è la campagna cavolo, giri l'arma di 180 gradi e spari una pietra non un uomo che dorme... alla pietra non le fai nulla, ad un uomo lo ammazzi!!!!! Ora, trovata la colpevolezza dei poliziotti, (non voglio aprire polemiche come quelle del G8 del 2001 perchè non portano da nessuna parte, i polizziotti esagerano sempre e lo sappiamo, ecco perchè sia necessario limitarne il potere d'azione qnd non c'è caso di pericolo segnalato prima da un'autorità come il prefetto (almeno quel potere diamolo ai prefetti via), però non è questo il caso su cui aprire questa polemica), qualcuno mi dice che senso ha incendiare camionette, invadere la sede del Coni e vandalizzarla creando danni di 100000 euro, creare il panico nelle strade tra la gente civile che dopo una giornata di lavoro tenta di tornare a casa, tra i bambini che erano andati a seguire la loro squadra del cuore e poi si ritrovano tra tutta questa devastazione, gettare a terra i cassonetti e bloccare le strade, e così via, lasciando Roma, la città più bella del mondo, dra panico, paura, anarchia e violenza?
e dopo? per caso Sandri si è risvegliato? è per caso Resuscitato? Tuuto questo poi perchè? perchè si è speculato sul calcio... Si è detto che il polizziotto avesse ucciso di proposito il ragazzo in seguito ad una lite per il calcio... NON è VERO.... Non sapeve l'argomento della discussione per cui che caspita c'entra ora Raciti? perchè ci dovranno essere 10, 100, 1000 Raciti? è una guerra contro chi? Cosa c'entra il calcio con tutto questo? Lo sport è rispetto, lealtà, aiuto reciproco, sportività, fair-play... cosa c'è di tutto questo? NULLA. E allora io dico, con l'amaro in bocca e il cuore a pezzi perchè sono un grandissimo appassionato di calcio e tifo la mia squadra davvero tanto, FERMIAMO IL CAMPIONATO ALMENO PER UN ANNO! Cerchiamo di capire, correggere, sistemare, trovare accordi, riportare serenità e senso di collaborazione tra forze dell'ordine che devono veramente smettere di esagerare (Ma l'abuso di potere non era un reato?), e gente civile,m che segue lo sport per passione, contro questi maledetti vandali che hanno davvero rotto con questa violenza legata ad ideali falsi, ipocriti, meschini e speculativi!!!! VOI NON SIETE TIFOSI!!! I tifosi non entrano allo stadio incappucciati e con le sciarpe per non farsi riconoscere, i veri tifosi cantano inni e fanno tifo mostrando la facci, perchè non c'è nulla di male e perchè non hanno nulla da nascondere!! Vergogna!!! Quindi primo provvedimento: campionato fermo finchè le regole non sono chiare, poi stuart autorizzati dantro gli stadi e chi rompe in galera, autorità di controllo ad autorizzati (scusate il gioco di parole), tornelli e metal detector all'ingresso degli stadi, telecamere di sicurezza a circuito chiuso dentro gli stadi, trasferte organizzate con scorta (visto che non ci si sa comportare, si viene accompagnati come i bambinetti), in caso di malcomportamento, trasferte vietate per un lasso di tempo determinato (se non per sempre se si sussiste nella violenza), biglietti con nome e cognome e presentazione con carta d'identità! Basta con la violenza sia dall'una che dall'altra parte, basta con gli abusi di potere e basta con la violenza mascherata da tifo, non tifori seri siamo stanchi di non poter andare allo stadio per PAURA!!!!
Posta un commento